LE OPINIONI NON VANNO IN VACANZA

Ho ricevuto il seguente post di una lettrice del blog:

Ma insomma, leggendo questo blog gli unici che dovrebbero fare i gelatai sono quelli che hanno ereditato una gelateria di famiglia o che hanno fatto gli apprendisti da ragazzini adolescenti. E i corsi no, e il franchising no… E allora come fare a diventare gelataio senza essere l’ereditiere di una gelateria?

Ció mi obbliga evidentemente ad alcune importanti  precisazioni in merito…

in primo luogo , quello del gelataio  – o gelatiere che dir si voglia – é un mestiere VERO per cui é evidente che l’apprendimento necessario richiede conoscenze approfondite, impegno, grande sforzo e , soprattutto, tempo.

Spero che sarai d’accordo almeno su questo…e, credimi, non é poco !

Ma certo che gelatai si diventa ! e non solo se si proviene da una famiglia di gelatieri : tutti, in fondo, abbiamo dovuto imparare da zero !

Peró, come in tutti i mestieri, si apprende VERAMENTE solo da chi svolge o ha svolto la professione SUL CAMPO…in poche parole: si impara bene solo e soltanto da un BRAVO GELATIERE.

Da questa affermazione – indiscutibile – derivano una serie di considerazioni degne di nota:

i ” franchising ” sono quanto di meno professionale si possa immaginare e tra l’altro non funzionano , anche se nessuno dei numerosi personaggi coinvolti nel ” business ” te lo dirá mai,…e per ovvi motivi ; personalmente ho visto fin troppe ingenue – ma presuntuose – vittime di questo sistema di interessi, volto esclusivamente a fomentare la vendita di  arredamenti, maccchinari e prodotti finiti ,  la cui percentuale di fallimenti commerciali risulta, tra l’altro ,  altissima.

Insomma, il franchising é finalizzato a lasciare indefinitamente il ” socio ” nella posizione del consumatore – non giá del produttore di gelato, come dovrebbe invece essere – e di fatto i ” poveri ” clienti che  operano nel franchising del gelato, non producono artigianalmente, ma vendono   solo ed esclusivamente ció che la ditta gli somministra.

Ma come se non bastasse, nella giungla – gelateria  c’é un altro e piú subdolo pericolo per chi voglia imparare il mestiere.

Si tratta in questo caso delle ditte specializate per prodotti di gelateria – macchinari e soprattutto semilavorati .

Qui troviamo sedicenti ” maestri ” che giurano di insegnarti a fare il gelato,  ma in realtá non fanno altro che passarti una serie di ricette assolutamente uguali per tutti i corsisti , oltretutto elaborate a partire da pappette e polveri vendute – guarda caso ! – proprio dalle suddette ditte alle dipendenze delle quali lavorano, per cui puoi ben capire che , nel gelato che essi ti propongono, di artigianale c’é ben poco.

Voglio poi sottolineare il fatto che un vero maestro di gelateria , ossia un gelatiere VERO  – é sempre molto orgoglioso del proprio mestiere e della propria professionalitá, per cui lavora sempre da solo , in prima persona e non accetterebbe mai di fare il  dipendente o , peggio ancora, il piazzista per questa o quella ditta alla quale dovrebbe dire necessariamente sempre sí , e magari anche piú di un  sissignore !

Tra l’altro, in certi corsi da 4 soldi, non si insegna a fare i sorbetti – vanto della tradizione gelatiera italiana – e sai perché ?

Perché essi richiedono esclusivamente l’uso di frutta fresca , acqua e zucchero, quindi fanno completamente a meno dei semilavorati industriali.

É un dato di fatto che ormai i sorbetti siano pressoché introvabili perfino  in quelle che sono considerate le migliori gelaterie ” artigianali “.

A proposito : sai chi sono in generale quei ” maestri ” ?

Sono personaggi che lavorano per le multinazionali dell’icecream con qualche infarinatura tecnica , ma che non conoscono il mestiere di GELATIERE per non averlo MAI praticato, mentre  quei pochissimi che ci hanno provato…hanno fallito miseramente…

…alla faccia della maestria!

Son buoni solo a riempirsi la bocca di parole che , per un principiante, sembrano oro colato, ma  sappi che  questi foschi personaggi evitano il piú possibile di confrontarsi con gelatai veri !

Come mai ?

Pensa che noi gelatai VERI , quando ci incontriamo, ci raccontiamo  come  vere e proprie barzellette le  affermazioni  di questo o quel ” maestro ” che , a seconda della ditta con cui é finito a lavorare – é stato pronto a rimangiarsi le sue ultime parole famose , arrivando spesso a sostenere a spada tratta  l’esatto contrario di quello che sosteneva la volta prima.

Inutile dire che ci facciamo sempre matte risate !

Beh, meglio tornare ai discorsi seri… torniamo dunque alla tua domanda : come si fá ad imparare il mestiere ?

Un tempo era piú semplice : si entrava in laboratorio ragazzini – da apprendisti – e nel corso degli anni si imparava di tutto e di piú.

Oggi come oggi, l’apprendistato non esiste piú perché é stato interpretato – a torto – come sfruttamento giovanile e cosí tanti abulici moderni  ragazzini finiscono in giro a sbandarsi , ubriacarsi  e drogarsi , spesso  facendo finta di studiare, poi  – siccome prima o poi i nodi vengono al pettine – succede che a 40 anni si ritrovano senza ne’ arte ne’ parte o – peggio – con una laurea racchietta buona solo come carta igienica – e , se i poveri genitori hanno ancora qualche liretta rimasta, i suddetti quarantenni falliti finiscono spesso per  togliergli pure quelle ,illudendosi di potersi  improvvisare come  commercianti  e artigiani gelatai,  con in piú l’arroganza di pensare  che quello del GELATIERE sia una lavoretto  da niente e che inoltre rende miliardi senza sforzo – e chi glielo puó aver detto , se non i marpioni dei franchising e , ovviamente, i venditori di macchinari e prodotti ?

Che futuro potranno avere queste persone secondo te, senza alcuna vera preparazione professionale e artigianale specie  nella  difficile congiuntura economica odierna ?

Stavolta, lascio a te la risposta.

Concludento : se vuoi imparare veramente il mestiere, vai a lavorare da un bravo  gelataio  – obiettivo non facile da raggiungere –

Se é un gelataio di successo in attivitá, nonostante sia stato cosí disponibile da ammetterti nel suo negozio, non avrá tempo di farti lezione – deve lavorare ! – perció puoi solo sperare di farti assumere e poco a poco – se lui vorrá – ti insegnerá un mestiere che vale ORO, oggi piú che mai, visto che non lo sa quasi piú fare nessuno!

Oppure  affidati a  un VERO bravo gelataio ritirato dall’attivitá che sia disposto a insegnarti prendendoti per mano passo passo…, cosa ancora piú difficile da conseguire; inoltre capirai che questa soluzione – la piú rapida ed efficace – é abbastanza costosa …

…ma sará sempre una soluzione molto meno costosa delle proposte – fregatura  destinate  al fallimento che ti si offrono altrove.

Altrimenti, credi a me, ti conviene far esplodere la tua passione artigiana a casa tua, comprarti una gelatiera , leggere le istruzioni e le relative ricette incluse nel prezzo …e goderti il tuo gelato…che sará sempre molto ma molto migliore di quello che puoi generalmente trovare sottocasa…. se non altro perché  ALMENO TU lo farai con solo ingredienti freschi e naturali.

  1. Aún no hay comentarios.
  1. No trackbacks yet.

Responder

Por favor, inicia sesión con uno de estos métodos para publicar tu comentario:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: