Inicio > heladeros > VUOI DIVENTARE GELATAIO ?

VUOI DIVENTARE GELATAIO ?


E cosí vuoi diventare un gelataio artigianale o, come si dice ultimamente , un gelatiere , cioé un artigiano che vive facendo e vendendo il proprio gelato.

Innnanzitutto  rispondi a questa domanda, peró  con un pizzico  di sinceritá:

perché vuoi fare il gelataio ?

Per passione ! rispondono ( quasi ) tutti …e giá só che non sono sinceri .

Per fare il gelato per passione non serve diventare gelatieri professionali, basta solo comprare una macchina per gelati da fare in casa e produrre gelato con le stesse ricette –  direi buonine – presenti nel libretto che accompagna la macchina stessa : tutto qui !

Quando gestivo la mia gelateria di Barcellona, ricevevo costantemente richieste per imparare a fare il gelato da  me , ma quello che in realtá  piaceva a quelle  persone era solo e soltanto la musica inebriante, questo lo riconosco, del mio registratore di cassa !

Altro che passione: se la mia gelateria, invece di essere quotidianamente invasa dai clienti , fosse stata una gelateria qualunque, senza particolare successo commerciale, nessuno avrebbe voluto imparare da me  niente di niente.

Una delle cose che piú mi amareggiano del mio mestiere é giustappunto il fatto che  troppo spesso venga visto, sbagliando e di grosso,  esclusivamente come un facile mezzo per incassare miliardi.

Al contrario, la nostra é una professione piú che  seria, che richiede conoscenze approfondite e al piú alto livello e dopo, solo dopo, dará i suoi frutti ed effettivamente puó offrire soddisfazioni economiche notevoli.

Tra l’altro, nessuno di questi sedicenti ” passionari ” sá e saprá mai che il mestiere si impara innanzitutto ” a bottega ” e che la partecipazione alla maggior parte dei corsetti che si fanno attualmente non ti dará mai quel livello di preparazione richiesta per un gelato di successo, ma sará solo la scusa che utilizza l’industria che li organizza  per venderti di tutto e di piú…

e buona fortuna !

Dico questo perché c’é chi pretende di imparare a fare il gelato come professione in un corsetto di gelateria di 1 o 2 giorni , per qualcosa come 200 euro  o poco piú, quando invece l’esposizione della sola teoria di base della gelateria artigianale nei corsi che faccio io adesso richiede come minimo 20 ore effettive ; e quando dico effettive , intendo dire 20 ore vere e  proprie  e non quelle di certi corsetti dove la chiacchieratina, la fumatina, il caffé, la barzelletta, il pettegolezzo , la pausa – pranzo etc occupano piú spazio temporale delle ore di insegnamento stesse.

Invece, dopo 4 ore al giorno ininterrotte di assistenza ad una delle mie lezioni, il cervello degli studenti fuma e se ne vanno barcollando…

altro che  gli ” intensivi ” di ”  8 ” ore  al giorno !

Naturalmente , é evidente che un corso siffatto non puó costare 200 € e quello delle spese da affrontare per imparare veramente  il mestiere é un altro piccolo capitolo che la dice lunga sulla  passione  di certi aspiranti gelatieri.

Questa tipologia di  avventurieri –  mi dispiace , ma non posso definirli diversamente –  avida della sola idea di fare soldi a palate col gelato, dovrebbe sapere che , ad esempio, mettere sú una gelateria VERA comporta spese notevoli e, specialmente se si parte da livello  ZERO  di preparazione professionale, l’investimento non é esente da rischi, per cui a fronte dei notevoli costi di allestimento, destinare  diciamo  un  5% del preventivo di spesa all’acquisizione di un insegnamento teorico seguito poi da un affiancamento pratico di qualitá …  sembra troppo ?

A me , sinceramente, sembra perfino poco.. e incredibilmente l’avere a disposizione  una gelataia di lunghissima tradizione familiare  e con un carnet di grande  successo professionale come  me , che ti  insegna prima di tutto l’intera  teoria , e che poi ti affianca dall’inauguarazione fino a quando sei pronto a spiegare le ali per volare da solo, finisce per risultarti addirittura piú economico che rivolgerti ad uno dei tanti  franchising di gelato industriale – che naturalmente non si vergognano affatto a spacciarsi impunemente per ” artigianali ”

Questi personaggi  non si limiteranno  a non  insegnarti  affatto il mestiere  , la qual cosa  ti  obbligherá a comprare il gelato per poter poi sperare di venderlo,  ma addirittura ti imporranno  di comprarlo da loro.

Incredibile, ma vero :  pretendono molto di piú  , dando molto di meno, di quello che avresti  affidandoti a me :

ma che differenza !

non credi ?


  1. angelo
    26 enero 2011 a las 11:10

    E vero tutto lo che dici, ma a queste punto mi chiedo quanto costa il corso?

  2. 26 enero 2011 a las 16:44

    rileggiti meglio l’articolo e lo capirai.

  3. Antonio
    2 mayo 2011 a las 17:43

    5% del preventivo di spesa? sei pazzo! …la maggior parte dei clienti non ne capisce una mazza di gelati e comprono qualsiasi cosa…io faccio un gelato buono ed ho iniziato con un corso base e soprattutto gratuito, e ti insegano tutto ciò che devi sapere per farti andare da solo. Poi sei te a decidere se restare sotto la loro ala o spiccare il volo.

  4. 2 mayo 2011 a las 18:24

    Sono stato tentato di non pubblicare il messaggio di questo incompetente e maleducato ( non con me , ma con i clienti…che é molto peggio ), ma poi , anche se di null’altro che di un messaggio spam si tratta, non l’ho fatto e lo potete leggere qui.

    Altro che artigiani del gelato ! in quelle poche righe c’é tutto il peggio del peggio di un mestiere evidentemente destinato all’oblio.

    Questo bieco individuo , che si permette di dare del pazzo ad un artigiano del gelato di gran successo come me, con una tradizione gelataia dal 1881 ( che tra l’altro non ha nemmeno il coraggio di fornire la propra vera E-mail ) , questo ignorantone, dicevo, si permette persino di disprezzare ” la maggior parte dei clienti ” che, evidentemente, devono essere i suoi propri, visto che “comprano qualsiasi cosa “.

    Quest’essere ( che certo non puó essere definito un gelataio ) non é sfiorato da dubbio alcunissimo sul fatto che , nel corso base , non gli si sia affatto insegnato il mestiere.

    Só ben io che “corsi ” ha fatto, il poveretto ! E lui crede addirittura che glieli abbiano fatti gratis ! Come no !!! Gli hanno fatto firmare un pacco di cambiali per metter sú la rivendita di gelati e via, lo gettano nella mischia …e poi i problemi sono i suoi…e quanti problemi abbia giá per me risulta evidentissimo.

    E finge anche di credere a quello che gli dicono i marpioni che gli hanno ” fatto il corso ” , ossia che il suo gelato é ” buono ” ….povero illuso ! : e poi, detto per inciso, si contraddice; infatti perché mai fare un gelato ” buono ” per quella maggior parte di clienti che comprano qualsiasi cosa ?

    Ma non farmi ridere, dai : tu non lo sai proprio fare un gelato buono, ne’ mai lo saprai fare : te lo dico io ! e soprattutto non potrai mai decidere ” se restare sotto la loro ala o spiccare il volo ” e questo per un semplice ed unico motivo : tu non sai lavorare ! non sei un artigiano e addirittura un artigiano non lo hai mai conosciuto ( non lo meritavi, questo é evidente ) e quindi ” il volo ” non potrai spiccarlo mai …rassegnati sin da ora, che é meglio !

    Sappi ( e di questo ti informo volentieri GRATIS ) che chi ti ha fregato ben bene ( gettandoti in questo lavoro di cui non hai ne’ arte ne’ parte ) non ti ha insegnato altro che a usare i ( loro ) semilavorati, quindi ti ha reso dipendente ( o meglio succube delle loro porcherie a caro prezzo ) vita natural durante …e ben ti stá, visto che ti hanno addirittura convinto che “il tuo ( o meglio il LORO, gelato é buono ” )…..e naturalmente ti é stato assicurato, per convincerti a fare l’investimento, che guadagnerai miliardi senza alcuno sforzo…

    Peró adesso mi sorge un dubbio…forse tu non sei affatto un gestore di gelateria destinato evidentemente alla mediocritá quando non al fallimento, forse sei soltanto un viscido rappresentante di prodotti industriali , per lo piú geloso e invidioso del mio valore professionale e artigianale di cui l’enorme successo dei miei studenti é la chiara riprova : io rispondo sempre coi fatti, non con le chiacchiere !

    o forse tu sei qualcosa di ancora peggio, ovvero fai parte di una tipologia che conosco molto ma molto bene : quella dei ” finti gelatai ” che stanno fallendo o addirittura giá falliti e che non hanno ancora capito il perché.

    P.S.: d’ora in avanti dubito che torneró a pubblicare simili messaggi…

    le stupidaggini riportate qui bastano e avanzano…per sempre.

    P.S.: sfortunatamente continuo a ricevere le moleste mail del suddetto soggetto che , credetemi, non vale proprio la pena di pubblicare. Mi chiedo come mai si continui a cercare di contattarmi, visto che in questo periodo ci si dovrebbe dedicare a fare il gelato , invece di continuare ad infastidire gli altri con le proprie assurditá: evidentemente si ha ben poco da fare….io quando ero in gelateria, specie in questo periodo, non avevo nemmeno il tempo di respirare…

    Poi si aggiunge che si vuole sapere come faccio il gelato, pensate ! Si chiede di essere illuminato per risolvere i propri problemi ….insomma , un disastro su tutta la linea! Beninteso, questo ” gelataio all’acqua di rose ” da me non saprá mai nulla…e a nessun prezzo, perché io insegno solo a chi dimostra di aver capito certe cose, perché , grazie a tanti anni di duro ma fruttifero lavoro, mi posso perfino permettere il lusso di scegliere i miei allievi !

    Beh, lasciamo perdere tutto il resto , come le ridicole frasi fatte ” se rispondi in quel modo ti rode …” che é addirittura comico , visto che, siccome potrei vivere di rendita grazie al mio lavoro, cos’altro mai potrei desiderare ? Certo che , visto quanto ho amato il gelato, a volte piace dire anche a me : ” via i mercanti dal tempio “….insomma : spero solo che la si pianti di infastidirmi, perché ho ben altro da fare che imbarcarmi nella missione impossibile di far capire a gente di questo tipo che apparteniamo ( grazie a Dio ) a due mondi ben diversi….

    insomma : se volevi fare la classica chiacchieratina a tempo perso , hai decisamente bussato alla porta sbagliata !

    A proposito : studia un po’ meglio i congiuntivi, dai ! e ,sia ben chiaro, io non sono ne’ saró mai tuo collega !

  1. No trackbacks yet.

Responder

Por favor, inicia sesión con uno de estos métodos para publicar tu comentario:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: