Inicio > la cocina al carajo > VIVA STRISCIA LA NOTIZIA

VIVA STRISCIA LA NOTIZIA


Molecolare: Striscia torna alla carica

L’Italia proporrà regole per tutt’Europa

Striscia la notizia torna alla carica sulla questione dei fornelli polemici. Il Tg satirico aveva deciso di passare al setaccio la tanto discussa cucina molecolare. Dal Governo arrivano i primi segnali e il ministero della Salute propone una nuova normativa a livello europeo

Dopo aver direttamente attaccato gran parte delle guide italiane, il tg satirico diretto da Antonio Ricci ed in onda su Canale5, aveva deciso di passare al setaccio la tanto discussa cucina molecolare.

Così, raccogliendo le segnalazioni di alcuni esperti del settore, l’inviato Max Laudadio aveva deciso di interpellare i cultori di questo modo di far cucina (Ferran Adrià in testa) per poi ottenere, all’inizio di giugno, il sequesto, da parte dei Nas, di una serie di additivi chimici destinati alla ristorazione. Tra queste anche il Texturas, kit per la cucina molecolare ideato e prodotto dallo chef spagnolo, in quanto l’etichettatura non era conforme alla normativa tutt’ora in vigore.

Striscia, nel servizio andato in onda nella puntata del 9 novembre , ha avuto modo di richiamare le diverse segnalazioni della stampa estera sull’argomento che il tg ha sollevato nei mesi scorsi.

Striscia annuncia un autunno ricco di novità, ritornando sull’argomento: dopo le denunce preestive sono seguite delle interpellanze del senatore Elio Lannutti dell’Italia dei Valori che ha chiesto al governo le intenzioni per la difesa della salute del cittadino.

Il Ministero della salute, attraverso le parole del sottosegretario Francesca Martini , ha invece dichiarato battaglia alla cucina molecolare (intesa sia come variazione delle materie prime della cucina italiana che come l’aggiunta di additivi): «Organizzeremo a breve – ha dichiarato la Martini –  una riunione che coinvolgerà l’Istituto Superiore di Sanità ed i Nas. Tutta l’attenzione è rivolta alla salute del cittadino. Non mancheranno dunque le dovute ispezioni».

L’Italia vuole dunque essere capofila nel regolamentare la cucina molecolare: «Vorremmo dare a tutta Europa una certa omogeneità nelle normative sul tema della cucina molecolare. L’alimentazione è importante. È fonte di nutrimento, ma può anche essere causa anche di allergie che generano gravi patologie. Vorremmo anticipare il lavoro europeo con possibili ordinanze che mettano in chiaro, almeno per quanto riguarda l’Italia, che la chimica, se entra in cucina, lo fa nella piena informazione del cittadino».

  1. Aún no hay comentarios.
  1. No trackbacks yet.

Responder

Por favor, inicia sesión con uno de estos métodos para publicar tu comentario:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: